Evento

Giornate FAI d’Autunno 2023 in Val Cavallina: riscoprendo Berzo San Fermo

Berzo San Fermo

palazzo-terzi_181690

Al centro dell’abitato del Comune di Berzo San Fermo, all’incrocio di due sinuose vie che descrivono in pieno la struttura di un borgo medievale, sorgono Palazzo Terzi e la sua Chiesa. La collocazione di questo complesso, certamente non casuale, testimonia forse meglio di altri edifici del Paese le dinamiche di potere che, nel corso dei secoli, hanno governato questo piccolo abitato della Val Cavallina.

Poche informazioni ci sono giunte circa la fondazione di Palazzo Terzi a Berzo San Fermo, ma le fonti più autorevoli testimonierebbero la presenza di un edificato nel sito dove ora sorge il Palazzo già a partire dal XVI secolo. La proprietà di tale edificio è facilmente attribuibile alla nobile famiglia dei Terzi, ghibellini noti ai più per la loro importante presenza politica nel governo della città di Bergamo già a partire dall’XI secolo, ma anche titolari di castelli e tenute negli abitati di Berzo San Fermo, Borgo di Terzo, Grone e Monasterolo del Castello. I Terzi, infatti, erano sia originari della Val Cavallina, che fedelissimi servitori del Sacro Romano Impero.

La struttura che ad oggi costituisce lo stabile di Palazzo Terzi è rimasta pressoché invariata, se non per il suo stato di conservazione, dall’anno 1809, data della prima carta catastale dell’edificio ad oggi consultabile. Sin dal principio del XIX secolo, dunque, il Palazzo era diviso in due differenti porzioni: a sud l’abitazione dei Terzi, con i suoi saloni decorati nel corso dei secoli XVII e XVIII da pitture spesso a tema agreste; a nord i depositi agricoli ed i locali per la lavorazione della seta, con un complesso adibito a filanda posto a nord-est la cui importanza era data dal fatto di essere l’unico del suo genere all’interno dell’abitato di Berzo San Fermo. Inoltre, mentre ad est del Palazzo è presente il grande giardino padronale, ad ovest dell’edificio sorge ancora la piccola Chiesa di Santa Maria Immacolata, un tempo di pertinenza della residenza dei Terzi ed oggi luogo di culto fondamentale per gli abitanti del Paese.

COSA SCOPRIRETE DURANTE LE GIORNATE FAI?

Durante le Giornate FAI d’Autunno 2023, dalle ore 14:00 alle ore 17:30 di sabato 14 ottobre e dalle ore 9:30 alle ore 17:30 di domenica 15 ottobre, Palazzo Terzi e la sua Chiesa aprono alle visite culturali con delle voci d’eccezione, gli studenti dell’Istituto di Istruzione Statale Superiore “Lorenzo Federici”. In questa occasione più unica che rara, il visitatore avrà la possibilità di vedere quest’antica residenza nobiliare, solitamente chiusa, immergendosi in una fotografia dei tempi che furono. Se, infatti, Palazzo Terzi e la sua Chiesa sono testimoni di secoli di storia e delle alterne vicissitudini che hanno caratterizzato la vita nel Comune di Berzo San Fermo, gli stessi edifici sono anche simbolo degli ultimi fasti di una famiglia che in anni recenti sembra averli abbandonati, lasciandoli immobilizzati in un passato vicino ma ignoto ai più, dove la storia della grande nobiltà bergamasca e dell’umile abitato di un Paese della Val Cavallina si intrecciano.

a cura del Gruppo FAI Giovani Bergamo

LUOGO SOLITAMENTE CHIUSO

Luogo solitamente chiuso al pubblico perché di proprietà privata

VISITE A CURA DI

Visite a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto Lorenzo Federici di Trescore Balneario

[testi e foto liberamente tratti dal sito nazionale del FAI]


Richiedi informazioni

Desideri visitare la Val Cavallina e hai bisogno di qualche informazione in più? Contattaci!








    I dati verranno trattati in conformità alla vigente normativa sulla protezione dei dati personali. Tutte le informazioni sono disponibili nella Privacy Policy.

    Comitato turistico inValCavallina
    Trescore Balneario (BG)
    T. +39 389 9174893
    info@invalcavallina.it

    infoPoint ValCavallina
    Via Suardi, 20 24069 - Trescore Balneario (BG)
    Mar - Sab 8:00 - 13:00 (da marzo a novembre)
    T. +39 035 944777

    Newsletter

    Iscriviti ora alla nostra newsletter per non perdere nessuna novità dal mondo della Val Cavallina.

      I dati verranno trattati in conformità alla vigente normativa sulla protezione dei dati personali. Tutte le informazioni sono disponibili nella Privacy Policy.